itslider-1itslider-2

La Pianta del Pistacchio

La Pianta di Pistacchio è una specie dioica, per la produzione di frutti sono necessari almeno un esemplare maschio ogni 8 femmine. Con un apparato radicale molto profondo, la pianta di pistacchio è capace di farsi strada fra le fessure della pietra lavica, crescendo agevolmente su terreni sciarosi e difficilmente coltivabili ed anche sulle fessure della roccia dove si fa largo fino a spaccarla.

Un pò di Storia

Il Pistacchio è una pianta originaria del bacino Mediterraneo (Persia, Turchia) introdotta nel 20-30 d.C dai Romani nelle regioni meridionali d\'Italia dove trovò condizioni pedoclimatiche molto favorevoli. Ma fu solo quando gli Arabi, nel 900 d.C, strapparono la Sicilia ai Bizantini, che la coltivazione del Pistacchio divenne la coltura dell\'oro verde. Nelle sciare del territorio di Bronte si realizzò poi uno straordinario connubio tra la pianta ed il terreno lavico che, concimato continuamente dalle ceneri laviche, favorì la produzione di questo splendido frutto.

La Potatura

La Potatura è un\'operazione molto importante per il Pistacchieto. Avviene tra dicembre e febbraio e inoltre, negli anni pari, di scarica, quando non è prevista la raccolta, si procede anche alla cosidetta "Potatura Verde": le gemme in fiore dei prolungamenti vengono tolte a mano. Con la Potatura si intende dare alla pianta una struttura armoniosa ed equilibrata, capace di ricevere luce all\'interno della chioma e limitare quindi l\'instaurarsi di patologie dannose.

La Raccolta del Pistacchio

La raccolta del Pistacchio è biennale e viene fatta negli anni dispari, tra la fine di agosto e gli inizi di settembre. Ogni Pianta produce da 5 a 15 chilogrammi di Pistacchio con punte massime di 20-30kg. A causa dell\'ambiente impervio e scosceso nel quale e coltivata la pianta, la raccolta comporta un notevole impiego di costosa manodopera. La raccolta avviene, ancora oggi, in maniera del tutto manuale direttamente dagli alberi facendo cadere i frutti dentro un contenitore portato a spalla o scuotendo i rami per raccogliere i frutti su teli stesi ai piedi delle piante.

Smallatura e Asciugatura dei Pistacchi

I pistacchi appena raccolti sonno avvolti dal mallo, uno strato simile a una buccia che contiene il frutto. Il mallo viene eliminato attraverso un procedimento meccanico, la "smallatura" che deve avvenire nelle 24 ore successive a quelle della raccolta. Completata questa procedura, la "tignosella" (cioè il Pistacchio in guscio) verrà lasciata ad asciugare al sole per 3-4 giorni in spazi larghi davanti alle case agricole. Successivamente il Pistacchio viene conservato dai produttori in luoghi bui ed asciutti.

 

Breads

Speciali

No product at this time

Testimonials

Nuovi Prodotti

Speciali

No product at this time

Blog

Our Blog

Spaghetti con ACCIUGHE E PISTACCHI

15 giu

Spaghetti con ACCIUGHE E PISTACCHI

Un primo piatto che racchiude tutti i sapori tipici del mediterraneo!

Leggi di più
Occhi di Bue ripieni con crema di Pistacchio

15 giu

Occhi di Bue ripieni con crema di Pistacchio

Friabile pasta frolla ripiena di avvolgente e profumata crema al pistacchio...

Leggi di più
Cheesecake al Pistacchio

15 giu

Cheesecake al Pistacchio

Un Dolce fresco, veloce che piace davvero a tutti, dai più grandi ai più...

Leggi di più
Involtini di Pollo al Pistacchio e speek

15 giu

Involtini di Pollo al Pistacchio e speek

Un secondo piatto completo, veloce e ricco di gusto. Un modo gustosissimo di...

Leggi di più
Torta al Pistacchio con Crema di Pistacchio

15 giu

Torta al Pistacchio con Crema di Pistacchio

Una Torta sfiziosa e piena di gusto.

Leggi di più
Tiramisù al pistacchio - Ricette Siciliane

15 giu

Tiramisù al pistacchio - Ricette Siciliane

A chi non piace il Tiramisù? La versione del nostro Tiramisù al Pistacchio,...

Leggi di più
Instagram

La nostra Galleria